Dal 2017 presso il Laboratorio Diagnostico del Dipartimento di Beni Culturali dell’Università di Bologna, è impegnata in attività di studio e ricerca nell’ambito delle scienze per la conservazione e la diagnostica artistica, con particolare riferimento alle analisi non invasive e micro-distruttive su opere pittoriche. Partecipa ai progetti istituzionali promossi dal Laboratorio Diagnostico e alle numerose campagne di indagine finalizzate ad approfondire la tecnica pittorica di personalità artistiche appartenenti a differenti periodi storici. 

Attualmente, in qualità di borsista, svolge la sua attività sul tema “La tecnica nella pittura del Guercino. Un osservatorio sulle soluzioni innovative per lo studio, il restauro e la conservazione di opere pittoriche”. 

Co-autrice di diversi cataloghi e articoli su riviste scientifiche nazionali e internazionali è co-inventore del seguente brevetto “Schiume liquide di resina/e Etilene Vinil Acetato per il restauro di dipinti su tela”.